Derivati per copertura rischio cambio e fluttuazioni materie prime

 

Copertura rischi finanziari

Il rischio di cambio

 

Il rischio di cambio è un tipologia di rischio di mercato che consiste nella possibilità che variazioni dei tassi di cambio, possano incidere negativamente sul valore delle attività, delle passività o dei flussi di cassa attesi. 

È possibile gestire tale rischio attraverso l’utilizzo di contratti derivati. A tale proposito possono essere impiegate diverse tipologie di contratti derivati (in particolare futures, forward, currency swap, nonché opzioni su valute),

Non ci sono strumenti derivati ideali o, per contro, totalmente inadatti: la selezione del prodotto deve sempre essere effettuata in relazione alle esigenze particolari dell’azienda, dopo avere analizzato l’esatta misura del rischio da coprire, la correlazione del rischio con il derivato adottato, il livello di flessibilità cercato e, di conseguenza, il costo associato che si è disposti a sostenere.

Tuttavia nella maggioranza dei casi gli strumenti più utilizzati a questo scopo sono essenzialmente due: i contratti Forward ed i Futures.

I contratti a termine o contratti forward sono strumenti finanziari derivati che consistono in un accordo per comprare o vendere un determinato asset finanziario ad una certa data futura ad un prezzo stabilito. Si differenziano perciò dai contratti a pronti o contratti spot che sono accordi per comprare o vendere un’asset con regolamento immediato. Di solito vengono negoziati fuori borsa (Mercato OTC), con un’istituzione finanziaria.

Nei contratti forward, una delle due parti assume una posizione lunga (long position) e si impegna a comprare l’attività sottostante a una data specifica, per un certo prezzo. L’altra parte assume una posizione corta (short position) e si impegna a vendere l’attività alla stessa data , per lo stesso prezzo. Il prezzo specificato nei contratti forward viene chiamato prezzo di consegna o delivery price.

I contratti forward sulle valute sono molto diffusi e le banche di investimento hanno al loro interno degli uffici che si occupano di negoziare i contratti forward.

Parallelamente ai contratti forward esistono i futures che sono sempre accordi tra due parti per scambiare o vendere un’attività a una certa data futura per un certo prezzo. A differenza dei forward, i futures sono di norma trattati in borsa. Per rendere possibili le negoziazioni, la borsa specifica certi aspetti standard del contratto.

Per la gestione del rischio di cambio, lo Studio fornisce alle imprese tutti i servizi necessari che riguarderanno:

  • assistenza nella fase di identificazione dei rischi di cambio e supporto nella scelta degli strumenti finanziari più efficienti per la gestione di tali rischi;
  • ricerca e selezione dei migliori intermediari per diminuire al minimo gli oneri per la gestione dei rischi da parte dell’azienda;
  • analisi degli strumenti proposti all’azienda: lo scopo è di rendere trasparenti le proposte tramite una valutazione chiara e obiettiva, al fine di evitare scelte non coerenti con le richieste dell’impresa;
  • adeguata rappresentazione contabile in ottemperanza ai principi contabili internazionali.

Altrettanti importanti coperture possono essere garantite per la fluttuazione dei prezzi di materie prime: metalli, agricoli, petroliferi.