Sito dello Contatti







 

Dove ti trovi: Home> Corsi di formazione > Cosa sono i fondi paritetici interprofessionali



STUDIO CAVALLARI
Via 4 Novembre 6c int. 12 - Padova - 35010 Limena
emailinfo@studiocavallari.it
telefono049 613584

Corrispondenti Veneto
regione veneto

Torna all 'indice


Privacy Policy

Seguici anche su facebooklinkedin

Cerca un'impresa

Cerca un'impresa
per nome:
per prodotti:






COSA SONO I FONDI PARITETICI INTERPROFESSIONALI


Corsi
Corsi di Formazione -
Fondi interprofessionali
Partner corsi di formazione
Finanziamenti agevolati a fondo perduto

locandinascarica la locandina

I Fondi Paritetici Interprofessionali nazionali per la formazione continua sono organismi di natura associativa promossi dalle organizzazioni di rappresentanza delle Parti Sociali attraverso specifici Accordi Interconfederali stipulati dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori maggiormente rappresentative sul piano nazionale.

L’esercizio dell’attività dei Fondi viene preventivamente autorizzata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed è soggetta alla sua vigilanza. 

CHE COSA OFFRONO

I Fondi Paritetici Interprofessionali nazionali hanno lo scopo di diffondere la formazione per i lavoratori occupati.

Le aziende aderenti possono programmare dei piani formativi gratuiti per i lavoratori dipendenti al fine di accrescere le loro competenze nel contesto aziendale o professionale.

QUALI FONDI SONO STATI ISTITUITI

Fondi in vigore

Settori interessati

Codice di adesione

Codice di revoca

FONDO ARTIGIANATO FORMAZIONE

Fondo per i lavoratori delle imprese artigiane

FART

REVO

FONCOOP

Fondo per i lavoratori delle imprese cooperative

FCOP

REVO

FOR.TE

Fondo per i lavoratori del commercio, del turismo, dei servizi, del credito, delle assicurazioni e dei trasporti

FITE

REVO

FONDIMPRESA

Fondo per i lavoratori delle imprese industriali

FIMA

REVO

FONDO CONFAPI PMI

Fondo per i lavoratori delle piccole e medie imprese industriali

FAPI

REVO

FON.TER

Fondo per i lavoratori delle imprese del settore terziario: comparti turismo e distribuzione-servizi

FTUS

REVO

FONDIRIGENTI

Fondo per i dirigenti industriali

FDIR

REDI

FONDIR

Fondo per i dirigenti del terziario

FODI

REDI

FONDOPROFESSIONI

Studi professionali ed aziende ad essi collegati

FPRO

REVO

FONDO DIRIGENTI PMI

Fondo per i dirigenti PMI

FDPI

REDI

FOND.E.R

Fondo Enti Religiosi

FREL

REVO

FON.AR.COM.

Settori economici del terziario e dell’artigianato e piccole e medie imprese

FARC

REVO

 

 

IL FONDOPROFESSIONI

 

Fondoprofessioni è il Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la formazione continua negli studi professionali e nelle imprese che optano per l’adesione al fondo ai sensi del comma 3 dell'art. 118 della legge 388 del 2000 e successive modificazioni.  

Fondoprofessioni promuove e finanzia piani/progetti formativi aziendali, territoriali, settoriali ed individuali, finalizzati allo sviluppo delle competenze dei dipendenti, per rispondere in maniera adeguata alle esigenze di crescita della competitiva degli studi professionali e delle imprese aderenti al fondo.

 

 

ENAIP di PADOVA

 

In questo contesto, lo Studio Cavallari Dott. Massimo ha raggiunto un accordo con ENAIP Padova, ente accreditato da Fondoprofessioni a livello territoriale.

Enaip Padova offre alle aziende aderenti a Fondoprofessioni una vasta gamma di corsi di formazione gratuiti, attraverso le unità operative di Padova, Cittadella, Piazzola sul Brenta, Conselve, Piove di Sacco e altre sedi a Monselice, Piombino Dese e Montagnana. 

COME VIENE FINANZIATO IL FONDO PROFESSIONI

 

Il Fondoprofessioni viene finanziato dal contributo integrativo INPS dello 0,30% previsto dall’art.              25, comma 4 della Legge 21 Dicembre 1978 n. 845, versato dai datori di lavoro unitamente alla contribuzione a copertura della disoccupazione involontaria (Circ. Inps n. 67 del 24/05/2005). 

Nell’esempio, viene evidenziato il contributo dello 0,30% che viene normalmente trattenuto e versato da un Professionista sulla base della tabella contributiva Inps 7.21

 

 

Dettaglio delle aliquote

Carico dipendente

Dal

Al

TOTALE

IVS

DS

DS Art. 25 L. 845/78

TFR

Cuaf

Malattia

Maternità

IVS

DIRIGENTI

01/01/2006

-

35,19

32,70

1,31

0,30 Ü

0,20

0,68

-

-

8,89

OPERAI ED IMPIEGATI

01/01/2006

-

37,87

32,70

1,31

0,30 Ü

0,20

0,68

2,44

0,24

8,89

 

 

L’ADESIONE A FONDOPROFESSIONI E’ FACOLTATIVA

 

L’azienda che intende aderire facoltativamente a Fondoprofessioni deve comunicarlo all’INPS attraverso il Modello DM 10/2 telematico.

La richiesta di adesione può essere avanzata dal vostro Commercialista, per questo motivo  abbiamo allegato un modello di adesione che deve essere compilato, datato, firmato e restituito allo Studio.

A seguito delle modifiche stabilite dalla Legge n. 311/2004 (Legge Finanziaria 2005), il termine per esprimere l’adesione, in precedenza stabilito al 30 giugno, è ora fissato al 31 ottobre di ogni anno, con effetti dal 1° gennaio dell’anno successivo.

Di conseguenza le nuove adesioni dovranno essere comunicate con uno dei Modelli DM10/2 relativi ai periodi fino ad “ottobre” con scadenza per l’invio telematico della denuncia contributiva entro il 30 novembre.

COSA SUCCEDE SE NON ADERISCO AL FONDO

L’azienda che non aderisce ai fondi interprofessionali non può organizzare corsi di formazione gratuiti per i propri dipendenti.

L’Inps ricorda ai datori di lavoro che non intendono aderire ai fondi interprofessionali che resta fermo l’obbligo del versamento del contributo integrativo dello 0,30% dovuto per l'assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione involontaria.

COMUNICAZIONE DI ADESIONE

Il sottoscritto titolare/legale rappresentante ..................................................................................……………...

della Ditta         ..................................................................................……………………

con sede in....................via..........................

 

COMUNICA

 

al proprio Studio di Consulenza  CAVALLARI DOTT. MASSIMO

 

LA PROPRIA DECISIONE DI ADERIRE A "FONDOPROFESSIONI"

A FAR DATA DAL PRIMO DM 10 UTILE

INVITA QUINDI LO STUDIO DI CONSULENZA A PROVVEDERE ALLE OPPORTUNE COMUNICAZIONI ALL'INPS CON LE MODALITA' PREVISTE DALLA CIRCOLARE N° 71 DEL 02/04/2003 E DAL MESS N° 5684 DEL 01/03/2004.

SI PREGA INOLTRE DI VOLER RITORNARE COPIA DEL MODELLO DM10 DA CUI SI EVINCE LA COMUNICAZIONE DI ADESIONE AL FONDO.

Lì, .........................................

                                                                                             Timbro e Firma Aziendale

                                 

                                                           _____________________