STUDIO CAVALLARI
Via 4 Novembre 6c int. 12 - Padova - 35010 Limena
emailinfo@studiocavallari.it
telefono049 613584

Corrispondenti Veneto
regione veneto

Torna all 'indice


Privacy Policy

Seguici anche su facebooklinkedin

Cerca un'impresa

Cerca un'impresa
per nome:
per prodotti:







a cura del Dott. M. Cavallari - Dott. Commercialista - Padova - Iscritto all'Ordine dei Commercialisti Padova - Esperto de Il Sole 24 Ore in materia bancaria. Lo studio esegue perizie econometriche per Adusbef Padova e analisi tecniche sui conti correnti in materia di: anatocismo, usura , commissioni di massimo scoperto, derivati finanziari e corretta applicazione del contratto di c/c bancario.

consulentiCerchi un Partner di fiducia per Bilanci e dichiarazioni? O un software contabile sul server del commercialista?
Giovani commercialisti, assistenti o uffici amministrativi di aziende, consulenti che si occupano di Pmi quotidianamente. Tutti i servizi paghe, bilanci e dichiarazioni, possono essere un leale supporto collaborativo e fiduciario. Contattaci, lavorando da remoto puoi offrire un servizio completo ed efficiente con la contabilità online


Oneri deducibili

Dall'andamento dei mercati, ai pericoli della BAIL-IN: le regole per evitare i rischi
Seguite queste regole con l’aiuto di un consulente finanziario indipendente:......

argomento all'internoCosa sono i bond subordinati e quali differenze rispetto ai bond senior
Le Azioni o Equity, fanno parte del Capitale di Rischio (Patrimonio), con le azioni si è soci a tutti gli effetti dell’azienda o della Banca, partecipi agli utili e alle perdite, il rischio finanziario e patrimoniale è massimo, per contro con lo status di socio si acquisiscono tutta una serie di diritti.

argomento all'interno MOSS Esonero fatturazione iva e-commerce.
L’Agenzia delle entrate ha recentemente confermato che le operazioni di commercio elettronico “diretto” (cd. “servizi di e-commerce”), ove territorialmente rilevanti ai fini Iva in Italia, sono soggette all’obbligo di fatturazione, nei termini di cui all’art. 6, comma 3, del D.P.R. n. 633/1972, ossia al momento del pagamento del corrispettivo. Nessuna deroga è prevista per i servizi digitali resi nei rapporti “B2B”, che restano soggetti all’obbligo di emissione della fattura (art. 21, comma 6-bis, del D.P.R. n. 633/1972).

argomento all'internoNovità Partita IVA 2016: in arrivo il nuovo regime agevolato. Riepilogando: con la Legge di Stabilità 2016 le modifiche annunciate dovrebbero portare ad un unico regime agevolato frutto della fusione tra il vecchio regime dei minimi ed il nuovo regime forfettario. Chi apre una partita IVA a partire dal 1° gennaio 2016 sarà soggetto ad un regime di tassazione pari al 5% per i primi 5 anni di attività, oltre i quali tale aliquota sale al 15%. Il tetto di ricavi torna ad essere pari a 30.000 euro ma non ci saranno più limiti temporali di riferimento. Novità Partita IVA 2016: in arrivo il nuovo regime agevolato

Modello unico 730 2014Start up innovative – Smart & Start - Crowdfunding. E’ online sul sito pminnovative.registroimprese.it, un kit di strumenti informativi predisposti ad hoc per favorire le imprese che vogliono candidarsi al riconoscimento dello status di “PMI innovativa” previsto dal DL 3/2015 “Investment Compact”. Per accedere al regime di agevolazioni e di incentivi fiscali stabiliti dalla norma, è infatti indispensabile che le imprese interessate siano inserite nell’apposita sezione del Registro delle imprese delle Camere di commercio. Il kit informativo comprende la Guida degli adempimenti al Registro delle imprese, un tutorial sull’utilizzo del software per l’iscrizione alla nuova sezione, il modello di dichiarazione del possesso dei requisiti, una check-list online per scoprire rapidamente se la propria impresa ha i requisiti richiesti, le statistiche e l’elenco delle PMI innovative già registrate.

Modello unico 730 2014Dichiarazioni 2015: Unico e 730 - Sintesi: con il provvedimento 13218/2015, l’Agenzia, ha approvato in via definitiva il modello Unico PF 2015 per la dichiarazione dei redditi del periodo 2014

Modello unico 730 2014730/2015 PRECOMPILATO - CHIARIMENTI DELL’AGENZIA - NOVITA' RIFERIMENTIl’Agenzia ha recentemente fornito chiarimenti in relazione alla dichiarazione 730 precompilata.

argomento all'internoServizio Fatturazione Elettronica Online Conservazione Sostitutiva. Ci occupiamo noi per tuo conto del servizio fatturazione elettronica e conservazione sostitutiva delle tue fatture alla Pubblica Amministrazione che dal 1 gennaio 2015 provvede allo split payment iva: riceviamo le tue fatture e le trasmettiamo al sistema di interscambio

argomento all'internoLe novità della LEGGE DI STABILITÀ 2015. Lettere di intento La nuova procedura consta di quattro fasi: 1. L’esportatore abituale invia la lettera d’intento all’Agenzia delle Entrate; 2. l’Agenzia delle Entrate rilascia una ricevuta; 3. l’esportatore consegna al fornitore il modello trasmesso telematicamente e la ricevuta; 4. Il fornitore effettua un controllo telematico dell’invio. Se l’esito e positivo allora emette la fattura senza addebito di Iva. Fino all’11 Febbraio 2015, gli operatori potranno ancora consegnare le lettere d’intento direttamente al proprio fornitore secondo le modalità previste fino al 31 dicembre 2014.

argomento all'internoIl nuovo regime forfettario “piccole partite IVA”.

Regime dei Minimi dal 2015 al restyling. L`articolo 9 della bozza del disegno di Legge di stabilità 2015 approvato dal Governo prevede un nuovo regime forfetario riservato alle persone fisiche (imprese individuali e lavoratori autonomi), che sostituisce, a decorrere dal 2015, l`attuale regime delle nuove iniziative ex art. 13, Legge n. 388/2000 nonché dei minimi ex art. 27, commi 1 e 2, DL n. 98/2011.

argomento all'internoRiforma del lavoro Job act 2015.
La legge di Stabilità 2015, in discussione in Parlamento, prevede le seguenti misure in materia di lavoro:....continua

argomento all'internoModalità di presentazione F24 telematico 2014
Dal 1 ottobre scatta l’obbligo (quasi) generalizzato di utilizzo del modello F24 telematico anche ai privati. Effetti anche a chi possiede la posizione IVA, con riferimento alla presentazione del modello F24 a saldo zero che dal 1 ottobre dovrà necessariamente transitare tramite Entratel / Fisconline, con complicazioni importanti. Come previsto dall’art. 11 c. 2 del D.L. 66/2014, dal prossimo 1° ottobre 2014 i versamenti di cui all'art 17 del D.Lgs. 241/97 (i versamenti effettuabili tramite F24), sono eseguiti.....

argomento all'internoBilanci e Dichiarazioni Redditi 2014
NOVITÀPER IL MODELLO 730/2014 RIIFERIIMENTI PROVV. ENTRATE N. 34412 DEL 10/03/2014 E 4866/2014; ISTRUZIONI MOD. 730/2014

argomento all'internoCONTROLLO E VERIFICA DI CONTI CORRENTI MUTUI E LEASING
Controllo e verifica di Conti Correnti Mutui e Leasing. Chi acquista un prodotto o servizio normalmente verifica che la fattura finale corrisponda al preventivo o contratto prima di pagare; perché dovrebbe essere diverso per le banche?

argomento all'internoLA COOPERATIVA COME STRUMENTO DI SOLUZIONE ALLA CRISI D'IMPRESA
E' nota ormai la funzione anticiclica delle cooperativa, un modello che interviene nei settori economici che l'impresa speculativa reputa di scarsa importanza, creando valore e posti di lavoro (il fine mutualistico). Ma non soloargomento all'interno....
La cooperativa come strumento di soluzione alla crisi d'impresa ....continua


Bonus Arredi ed elettrodomestici dal 50% al 65%
.
Il decreto legge n. 63/2013 ha introdotto una detrazione dall’Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), finalizzati all’arredo di immobili oggetto di ristrutturazione. Sulle sue regole - chiarite dall’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 29/E del 18 settembre 2013 - si sofferma questo numero "speciale" di Entrate news. .leggi tutto

Controllo e verifica di Conti Correnti Mutui e Leasing
.
Chi acquista un prodotto o servizio normalmente verifica che la fattura finale corrisponda al preventivo o contratto prima di pagare; perché dovrebbe essere diverso per le banche?....leggi tutto

Risolvere crisi aziendali
: Per risolvere le crisi aziendali spesso si deve purtroppo intervenire sul costo del personale. In alternativa al licenziamento ( con incentivo all’esodo ) o alla mobilità si possono utilizzare due strumenti importanti che permettono
..continua a leggere

Scadenza Valutazione dei rischi DVR.

Legge di stabilità 2013
Valutazione dei rischi

Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 29 dicembre 2012 – Suppl. Ordinario n. 212 - la Legge 24 dicembre 2012, n. 228 recante 'Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2013)' con la quale viene fissato al 30 giugno 2013 il termine del 31 dicembre 2012 previsto nell’art. 29, comma 5 del Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81. La legge entra in vigore il 1° gennaio 2013. ...continua a leggere


Srl semplificate e a capitale ridotto 1 euro
Potremmo definirle le Società a responsabilità limitata ( S.r.l. ) in “saldo”; in effetti l’obiettivo è quello di convincere futuri imprenditori ad intraprendere una attività offrendo lo scudo della responsabilità limitata ad 1 euro, oltre che offrendo l’esenzione da imposta di bollo, spese camerali e onorari notarili di costituzione.
Si può affermare quindi che si tratta di un incentivo a rischiare per coloro che avevano qualche timore di avviare una attività che, in caso di insuccesso, poteva riversare rischi civili e debiti con banche fornitori ed erario direttamente sulle persone fisiche. In effetti tali rischi, come stabilisce il codice civile, sono limitati alla società tenuta secondo le regole...continua a leggere

L'Iva si paga solo quando la fattura è incassata
L’opzione per la liquidazione dell’IVA secondo la contabilità di cassa avrà effetto per le operazioni effettuate a partire dal 1° dicembre 2012. A stabilirlo è l’art. 8 del decreto del Ministro dell’Economia e delle finanze 11 ottobre 2012, attuativo di quanto disposto dal DL 83/2012 e pubblicato ieri sul sito del Dipartimento delle Finanze assieme alla Relazione illustrativa.

  • Circolari del mese a cura del Dott. M. Cavallari
    frecciaInformative e news per la clientela di studio

    news Scadenza Valutazione dei rischi DVR.
    Gentili Clienti, si rammenta che in base al disposto all’art. 29 comma 5 del TU il 31 dicembre 2012 scade la possibilità, per i datori di lavoro che occupano fino a 10 lavoratori, di autocertificare l’effettuazione della valutazione dei rischi: quindi dal prossimo 1° gennaio 2013 tutte le aziende dovranno redigere il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) anche quelle con meno di 10 dipendenti e anche in assenza delle procedure standardizzate
    ......
    continua a leggere

    Srl semplificate e a capitale ridotto 1 euro
    Potremmo definirle le Società a responsabilità limitata ( S.r.l. ) in “saldo”; in effetti l’obiettivo è quello di convincere futuri imprenditori ad intraprendere una attività offrendo lo scudo della responsabilità limitata ad 1 euro, oltre che offrendo l’esenzione da imposta di bollo, spese camerali e onorari notarili di costituzione.
    Si può affermare quindi che si tratta di un incentivo a rischiare per coloro che avevano qualche timore di avviare una attività che, in caso di insuccesso, poteva riversare rischi civili e debiti con banche fornitori ed erario direttamente sulle persone fisiche. In effetti tali rischi, come stabilisce il codice civile, sono limitati alla società tenuta secondo le regole...continua a leggere



Consigli legali
a cura dell'Avv. F. Cavallari

newsTesto I principi guida del nuovo CAD e i provvedimenti in pillole, Sancire nuovi diritti, nuove opportunità, nuovi doveri. Dare chiarezza, validità e strumenti operativi all’innovazione

TestoDomande di conciliazione e Contratti Conciliabili

Il D.Lgs. 04/03/2010 n.28 dà il via alle Mediazioni e Conciliazioni delle controversie civili e commerciali. Decorso un'anno chiunque vorrà agire legalmente in materia di contratti....vai all'articolo Mediazioni e Conciliazioni

-----------------------------------------
Il giorno 09/03/2009 alle 14,30 l'Avv. Fulvio Cavallari, in qualità di responsabile Adusbef Veneto, nell'ambito del corso di Diritto Bancario e del mercato finanziario, interverrà ad una lezione del Prof. Alberto Lupoi della Facoltà di Economia dell'Università degli Studi di Padova.
www.economia.unipd.it

Testo Responsabilità solidale nei contratti di appalto e subappalto in materia di lavoro e sicurezza sul lavoro

TestoLegge 123 del 03/08/2007 tutela della salute e sicurezza sul lavoro

TestoDecreto Legislativo 08/06/2001 n. 231 sulla responsabilità amministrativa


file pdfA.D.R. Alternative dispute resolution pdf

resolutia



Lavoro e previdenza a cura del Rag. R. Cavallari


newsargomento all'internoPer risolvere le crisi aziendali spesso si deve purtroppo intervenire sul costo del personale. In alternativa al licenziamento ( con incentivo all’esodo ) o alla mobilità si possono utilizzare due strumenti importanti che permettono:continua....

argomento all'internoRiforma del Lavoro - Padova - L. 28.06.2012, n.92

Bando per il sostegno dell'occupazione giovanile - Anno 2012La Camera di Commercio di Padova intende incentivare la valorizzazione del capitale umano, in particolare quello “giovanile”, risorsa strategica per le imprese, stimolando assunzioni di personale a tempo indeterminato per favorire il miglioramento qualitativo e quantitativo dei livelli occupazionali delle imprese del territorio padovano... continua a leggere

argomento all'internoValutazione stress da lavoro, si avvicina la scadenza: al 31 dicembre l'obbligo della valutazione

C'è tempo ancora fino al 31 Dicembre per rilevare e valutare il nuovo rischio da stress lavoro-correlato: il Senato ha infatti approvato il rinvio della scadenza a tale data. Dal 31 Dicembre 2010, dunque, diventerà pienamente operativa la disposizione sanzionatoria che vede i datori di lavoro obbligati alla valutazione rischio da stress lavoro-correlato nelle proprie aziende. Tale valutazione è parte integrante del Testo Unico della sicurezza sul lavoro.


argomento all'internoRiscatto della laurea

Aggiornato con le novità e Finanziaria 2008

argomento all'internoScelta del conferimento del TFR: tutti i lavoratori dipendenti (con la sola eccezione dei lavoratori domestici), in attività al 31 dicembre 2006, devono effettuare la scelta sulla destinazione del TFR entro il 30 giugno 2007. Tutti i lavoratori dipendenti (con la sola eccezione dei lavoratori domestici), assunti dopo il 31 dicembre 2006, devono effettuare la scelta sulla destinazione del TFR entro sei mesi dall'assunzione.

argomento all'interno Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro
sulla disciplina del rapporto del lavoro domestico. 16 febbraio 2007. Decorrenza 1° marzo 2007 – Scadenza 28 febbraio 2011

argomento all'internoMinimi retributivi
fissati dalla commissione nazionale decorrenza 1 marzo 2007 (art. 33 dl contratto collettivo nazionale di lavoro domestico 16/02/2007)

freccia Obbligo di informazione per le aziende e i lavoratori dipendenti per la destinazione del TFR dei fondi pensione
frecciaMaxi sanzione per il lavoro nero
frecciaMaxi sanzione per il lavoro nero anche per gli autonomi e i parasubordinati
frecciaCodice di comportamento del personale ispettivo del Ministero del lavoro e delle politiche sociali
frecciaDebiti Inps e Inail più cari dall'08/03/2006 - Polizze assicurative per il t.f.r
frecciaLa vigilanza del Ministero del Lavoro
frecciaI contributi per la Gestione Separata
frecciaDebiti contributivi Inps e Inail
frecciaIl Codice disciplinare e la sua pubblicità
frecciaLa totalizzazione dei periodi assicurativi
frecciaLa sanzioni amministrative e penali in materia di orario di lavoro e di ferie
freccia Mappa delle agevolazioni per assumere il personale.
freccia Riscatto della laurea

Bancari e finanziari


TestoAzioni B. Pop. Vi e Veneto Banca. I prezzi delle azioni erano fuori della realtà
Gli organi di vigilanza sapevano sin dal 2001 che i prezzi delle azioni di Banca Popolare di Vicenza, Veneto Banca, Banca Marche e Banca Sassari erano sopravvalutate rispetto al Patrimonio Netto, con multipli basati su una redditività fantasiosa. La verità è che, non essendo quotate in borsa, i loro titoli non sono liquidi, ossia sono invendibili come un vecchio immobile che non vuole più nessuno. Potrebbero comprarle solo la stessa banca, peccato che i crediti, sin’ora dichiarati in bilanci incredibili, siano evidentemente inesigibili e pertanto la stessa banca sia illiquida. .....
.
TestoConsulenza Finanziaria Indipendente

La Mifid II ha riconosciuto un ruolo ben preciso ai professionisti indipendenti e il diritto dei risparmiatori di sapere se le indicazioni e i consigli ricevuti dal proprio consulente sono indipendenti oppure no. Il fine ultimo è quello di evitare “consulenti” che ottengono premi più alti per prodotti finanziari più “spinti” dai gestori.
frecciaCONTROLLO E VERIFICA DI CONTI CORRENTI MUTUI E LEASING
DIFFIDATE DI SOCIETA’ CHE VI CONTATTANO CON APPROCCI COMMERCIALI DA VENDITORI: fioccano i primi esposti Controllo e verifica di Conti Correnti Mutui e Leasing. Chi acquista un prodotto o servizio normalmente verifica che la fattura finale corrisponda al preventivo o contratto prima di pagare; perché dovrebbe essere diverso per le banche?

frecciasi redigono perizie per contenziosi in materia di anatocismo, usura, e analisi finanziarie.
freccia perizie e analisi tecniche su contratti derivati, future, swap ecc.;
frecciaperizie e analisi tecniche su anatocismo, usura, bond argentina.

frecciaSi ricorda che la prescrizione decennale per chiedere la restituzione degli interessi anatocistici (capitalizzazione trimestrale degli interessi passivi ante 07/2000) decorre dalla chiusura del rapporto contrattuale; si invita ad inviare la presente lettera per salvagurdare i propri diritti interrompendo i termini prescrizionali.

TestoTassazione delle rendite finanziarie dal 01/01/2010
Non tutti gli investimenti hanno subito l’aumento dal 12,5% al 20. Titoli di Stato italiani ed equiparati, come i buoni postali e le emissioni di regioni, province e comuni e White list, sono tassati al 12,5% .
La riduzione è applicata anche nel risparmio gestito, di quelli esteri emessi da nazioni che consentono un adeguato scambio di informazioni e sono quindi compresi in un apposito elenco (cosiddetta White list contenuta nel decreto ministeriale del 4 settembre 1996) e infine di obbligazioni di enti sovranazionali riconosciuti....vai al documento completo